Cappella Sistina

Nel 1508, papa Giulio II commissionò all’artista Michelangelo la decorazione della Cappella Sistina. Considerato il capolavoro di Michelangelo, il risultato fu una creazione monumentale che ruppe gli schemi dell’arte rinascimentale.

que ver en roma, roma, guía de roma, turismo roma, guía turistica de roma, guía de turismo de roma conocer roma, ir a roma, viaje a roma, viajar a roma, turismo en roma, viajes roma, museos de roma, museos vaticanos, capilla sixtina

La creación de Miguel Ángel en la Capilla Sixtina.

La superficie verniciata totale è di 460 mq. E il risultato continua ad attrarre milioni di persone che vogliono ammirare una delle opere d’arte più straordinarie della storia.

La Cappella Sistina è uno dei più grandi tesori del Vaticano. In essa vengono eletti e incoronati i Papi.

La costruzione dell’edificio avvenne tra il 1473 e il 1481. L’attuale cappella, situata sul sito della Cappella Maggiore, fu progettata da Baccio Pontelli per Sisto IV, da cui prende il nome, e realizzata sotto la supervisione dell’architetto Giovanni di Dolci.

Tuttavia, la cappella è stata decorata con affreschi di alcuni dei più famosi artisti dell’Alto Rinascimento, rendendola un luogo privilegiato per l’arte.

La prima messa nella Cappella Sistina fu celebrata il 15 agosto 1483, festa dell’Assunzione di Maria. La cappella ha mantenuto le sue funzioni fino ad oggi e continua ad ospitare importanti eventi del calendario papale.

C’è un coro permanente, la Cappella Musicale Pontificia, schola cantorum o coro della Cappella Sistina, per il quale sono stati composti alcuni brani originali, il più famoso è il Miserere di Gregorio Allegri.

Michelangelo realizzò gli affreschi nella Cappella Sistina tra il 1508 e il 1512. Curiosamente, all’inizio rifiutò la commissione perché lo considerava un lavoro troppo grande e che sospettava addirittura che gli fosse stato consigliato dai suoi rivali di vederlo fallire.

La tecnica dell’affresco gli era quasi sconosciuta fino ad allora.Il restauro, eseguito negli anni Novanta, ha mostrato l’incredibile maestria tecnica del pittore, che peraltro non aveva assistenti alla realizzazione dei dipinti, solo poche maestranze che preparavano il tetto. Le dimensioni delle figure e la difficoltà di applicare la pittura ai soffitti curvi rendono questo affresco una creazione eccezionale.

Se qualcosa risalta nelle immagini del soffitto, sono le nove storie della genesi che occupano la parte centrale. Sono rappresentate le scene dall’ebbrezza di Noè alla separazione della luce dall’oscurità.

Capilla Sixtina en los Museos Vaticanos

Cappella Sistina nei Musei Vaticani.

Gli affreschi più famosi che adornano la Cappella Sistina sono Il Giudizio Universale e La Creazione di Adamo.

Creazione di Adan

Si trova nella parte centrale della volta e rappresenta la storia della Genesi in cui Dio dà vita ad Adamo.

Il giudizio finale

Sull’altare maggiore e di grandi dimensioni (13,7 x 12,2 m.) Si trova il Giudizio Finale, che rappresenta l’Apocalisse di San Giovanni.

Michelangelo decorò l’abside per cinque anni della sua vita, dal 1536 al 1541.

Come arrivare alla Cappella Sistina

All’interno dei Musei Vaticani.

orario

Consultare orario dei Musei Vaticani.

Prezzo

Consultare prezzo dei Musei Vaticani.

Trasporto

Metro: Cipro-Musei Vaticani, linea A.

 e

Torna su
Skip to content