Le piazze di Roma fanno parte del fascino della città. Di solito sono spazi di ritrovo per i turisti, molto affollati, con affascinanti terrazze e molto movimento.

Ed è che la storia di Roma è legata anche alle sue piazze, tra palazzi monumentali, resti archeologici, chiese antiche, i suoi mercati … Sono il modo ideale per scoprire la vita in città.

Molte di queste piazze contengono alcune delle fontane più famose di Roma. Ed è la città in cui ci sono più fonti.

Dispone di 2500 fontane sparse in tutta la città, acqua che tra l’altro, per la sua qualità, può essere bevuta tramite i richiami del nasone.

Il nasone sono le fonti che sono in casi tutte le strade di Roma, di cui 280 sono nel centro. Quindi, danno da bere ai turisti che visitano la capitale italiana. Uno dei più antichi, e ancora in funzione, è quello in Plaza del Panteón.

Nella Roma delle iniziali I d.C. aveva costruito nove acquedotti, che sarebbero poi diventati undici, per rifornire l’intera città. Come al solito, se c’è un grande incendio alla fine di ciascuno di essi

Alcuni di loro erano puramente decorativi, ma altri erano fondamentali nella vita quotidiana dei romani. Il consumo di acqua nell’antica Roma era di 160 milioni di litri al giorno. Con questa misura si proteggevano anche l’igiene, il controllo degli incendi, la vita sociale nelle sorgenti termali, ecc.

Scrivere delle piazze e delle fontane più belle di Roma è impegnativo, persino ardito. Ecco un elenco di alcuni dei più conosciuti e visitati.

Fontana di Trevi

roma, guía de roma, turismo roma, guía turistica de roma, guía de turismo de roma conocer roma, ir a roma, viaje a roma, viajar a roma, turismo en roma, viajes roma, plazas de roma, fuentes de roma, fontana di trevi, bernini

La piazza più nota fuori Roma è la Fontana di Trevi. Si trova all’incrocio di tre strade, che segna la fine dell’Acqua Vérgine, uno degli antichi acquedotti che fornivano acqua a Roma. Papa Urbano VIII, nel 1629, chiese a Gian Lorenzo Bernini di abbozzare un rifacimento della fontana esistente. Quando il papa è morto, il progetto è rimasto paralizzato.

Nel 1730, Papa Clemente XII organizzò un nuovo concorso e Nicola Salvi fu responsabile della creazione. La Fontana di Trevi fu completata nel 1762. La tradizione vuole che si debba lanciare una moneta con le spalle alla fontana, per assicurarsi il ritorno a Roma.

Piazza Venezia

Piazza Venezia y Monumento a Vittorio Emanuele II en Roma

Piazza Venezia è uno dei centri nevralgici della città. La piazza si trova ai piedi del Campidoglio e prende il nome da Palazzo Venezia. In questo palazzo, un edificio color terra, Benito Mussolini aveva il suo ufficio nella Sala del Mappamondo e usava il suo balcone principale per rivolgersi alla gente in molti dei suoi innumerevoli discorsi.

Nel XV secolo Papa Paolo II assisteva dal palazzo alle corse di cavalli che si svolgevano in Via del Corso. Attualmente è la sede della Biblioteca dell’Istituto di Archeologia e Storia dell’Arte di Roma. È presieduto dal Monumento a Vittorio Emanuele II, eretto in onore della Patria dopo l’Unità d’Italia. Sulle sue scale si trova la tomba del “milite ignoto”, in ricordo di tutti i soldati che persero la vita durante la prima guerra mondiale e non furono mai identificati.

Piazza di Spagna

Piazza di Spagna en Roma

Piazza di Spagna è uno dei luoghi più iconici di Roma. La sua monumentale scalinata settecentesca lo rende uno dei luoghi più frequentati della città. Deve il suo nome all’Ambasciata di Spagna presso la Santa Sede e all’Ordine di Malta, che si trova in Piazza. La piazza si trova all’incrocio tra Via del Babuino, che conduce a Piazza del Popolo e Via del Condotti. Al centro possiamo trovare la Fontana della Barcaccia.

Campo dei Fiori

roma, guía de roma, turismo roma, guía turistica de roma, guía de turismo de roma conocer roma, ir a roma, viaje a roma, viajar a roma, turismo en roma, viajes roma, plazas de roma, campo dei fiori, mercado, mercato

È una delle piazze principali di Roma. Fu costruita nel 1456 da Papa Callisto III in un campo di fiori, da cui prende il nome. Mercato al mattino, diventa una delle zone preferite dagli italiani per uscire la sera. È comodo passeggiare per Campo dei Fiori in diversi momenti della giornata e conoscere i suoi diversi ambienti e perdersi nelle vie circostanti. Dall’imbocco di una strada, Via del Pellegrino, si arriva a L’Arco degli Acetari, un bellissimo patio interno. Una meraviglia.

Piazza del Popolo

roma, guía de roma, turismo roma, guía turistica de roma, guía de turismo de roma conocer roma, ir a roma, viaje a roma, viajar a roma, turismo en roma, viajes roma, piazza del popolo, pincio mirador,

È una delle piazze più frequentate di Roma. Al centro si trova un obelisco egizio dedicato a Ramses II, alto 24 m, meglio conosciuto come Obelisco Flaminio. Situato nel Circo Massimo dal 10 a.C., fu spostato nel 1589 in Piazza del Popolo. Nella piazza si può visitare la Chiesa di Santa María del Popolo, dove si trovano due famose opere rinascimentali di Caravaggio. Inoltre, ci sono le chiese gemelle di Santa María dei Miracoli e Santa María a Montesanto.

Piazza Navona

Piazza Navona en Roma

Famosa anticamente per i suoi spettacoli di atletica leggera o altri campionati, oggi la piazza è un punto di ritrovo per turisti e romani, che accoglie anche artisti itineranti come pittori e ritrattisti. Nell’86 d.C. in piazza Navona sorgeva lo stadio di Domiziano. Oggi la sua maggiore attrazione sono le tre fontane costruite su mandato di Gregorio XIII Boncompagni: la Fontana dei Quattro Fiumi, la Fontana del Moro e la Fontana del Nettuno.

Santa Maria in Trastevere

que ver en roma, roma, guía de roma, turismo roma, guía turistica de roma, guía de turismo de roma conocer roma, ir a roma, viaje a roma, viajar a roma, turismo en roma, viajes roma, iglesias de roma, santa maria trastevere

Il quartiere bohémien della città e uno dei più popolari della città. La vita in questo quartiere si svolge intorno alla Piazza di Santa Maria in Trastevere. In essa troviamo l’antica Basilica di Santa Maria in Trastevere, basata sui resti di una primitiva chiesa di epoca paleocristiana, legata a Papa San Callisto. La domenica si tiene il mercatino delle pulci più famoso di Roma, Porta Portese. In esso troverai tutto, oggetti d’antiquariato, vestiti, dischi, libri o qualsiasi cosa tu stia cercando.

Campidoglio

Piazza del Campidoglio o Plaza del Capitolio en Roma

La Piazza del Campidoglio o Piazza del Campidoglio si trova in cima al Campidoglio. Da qui il suo nome. È uno dei principali centri turistici della città, a pochi metri da Piazza Venezia. Al centro della piazza spicca la scultura equestre di Marco Aurelio in bronzo dorato, situata nella piazza di San Juan de Letrán e ricollocata al centro della piazza su richiesta di Papa Paolo III.

Lo stesso Paolo III Farnese, dopo la visita dell’imperatore Carlo I nel 1536, fu imbarazzato dall’aspetto del colle e incaricò Michelangelo di progettare una nuova piazza. Il Campidoglio è circondato da tre palazzi: il Palazzo Senatorio, oggi sede del Comune di Roma e altri due edifici, collegati dalla galleria sotterranea Lapidaria, che compongono i Musei Capitolini, uno dei più antichi del mondo. In questi è la scultura della mitica Lupa Capitolina, che fa parte della leggenda di Romolo e Remo.

Piazza della Rotonda

Piazza della Rotonda y el Panteón de Roma

La Piazza della Rotonda prende il nome dalla Chiesa di Santa Maria Rotonda. Quello che pochi sanno è che questo è il vero nome del maestoso Pantheon. Nell’Ottocento in Piazza della Rotonda si teneva un vivace e noto mercato dell’epoca. I negozianti offrivano tutti i tipi di prodotti, dagli animali domestici a qualsiasi cibo come pesce o verdure. Papa Pio VII spostò il mercato in un altro quartiere e creò così una piazza che si adatterebbe alla grandiosità architettonica del luogo. Nel cuore della piazza si trova una bellissima fontana coronata da un obelisco egizio. Le terrazze circostanti sono un piacere per osservare il Pantheon.

Piazza Barberini

Fuente del Tritón en la Piazza Barberini de Roma

A pochi minuti dalla Fontana di Trevi, Piazza Barberini è nota per ospitare la Fontana del Tritone, opera di Gian Lorenzo Bernini nel 1643, realizzata durante il pontificato di Urbani VIII. Tritone appare nella fontana seduto su una conchiglia aperta, che è sostenuta da quattro delfini. Tritone a sua volta solleva un guscio da cui scorre l’acqua. Un po ‘più nascosta, in uno degli angoli della piazza, si trova la Fontana delle Api, decorata con grandi api che costituiscono l’emblema della famiglia Barberini.

Piazza della Repubblica

roma, guía de roma, turismo roma, guía turistica de roma, guía de turismo de roma conocer roma, ir a roma, viaje a roma, viajar a roma, turismo en roma, viajes roma, plazas de roma, fuentes de roma, piazza della repubblica

Piazza della Repubblica è una grande rotatoria ad arcate, costruita nell’Ottocento a ricordo delle antiche rovine che si trovavano nella zona. È una delle arterie più importanti di Roma costruita durante lo sviluppo urbano effettuato dopo la capitale di Roma. Collega il centro dal Colosseo con la stazione principale della città, attraverso Via Nazionale. La piazza è molto vicina al Teatro dell’Opera, alle Terme di Diocleziano e alla Basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri.

Fontana delle Tartarughe

La Fontana delle Tartarughe, situata in Piazza Mattei nel Ghetto Romano, tra Piazza Venezia e Campo dei Fiori, è una delle fontane più affascinanti di Roma. Qualcosa di nascosto per i turisti, chi lo trova lo ricorda sempre. Fu costruito nel 1581 e doveva contenere quattro efebi e otto delfini, realizzati prima in marmo e poi in bronzo. Tuttavia, quando i lavori furono completati 7 anni dopo, i delfini non furono posizionati perché la pressione dell’acqua non consentiva l’elevazione prevista.

Le tartarughe che gli efebe sembrano spingere appoggiandosi alla coppa superiore, e che danno il nome alla fontana, furono aggiunte dopo il restauro del 1658 per volontà di papa Alessandro VII e attribuite al Bernini. La piazza era al centro di uno dei palazzi della potente famiglia Mattei. La fontana doveva essere collocata nella sede del mercato, in piazza Giudea, ma la pressione di uno dei Mattei la fece costruire nella piazza antistante il suo palazzo, in cambio dell’impegno della famiglia a pavimentarla e mantenerla pulita.

Fontana delle Tartarughe en Piazza Mattei en Roma

Torna su