Il mercato della domenica a Trastevere

Il mercato delle pulci più famoso e diversificato di Roma è quello di Porta Portese. La domenica, più di 4.000 bancarelle invadono il quartiere di Trastevere.

roma, guía de roma, turismo roma, guía turistica de roma, guía de turismo de roma conocer roma, ir a roma, viaje a roma, viajar a roma, turismo en roma, viajes roma, mercado roma, mercato porta portese, porta portese, mercadillo roma

Situato all’aperto, continua a tenersi soltanto ogni domenica dalle 8:00 alle 14:00. Come tutti i mercati, prima vai, più occasioni troverai.

Inoltre, se contratti bene, hai pazienza e sai come cercare, puoi trovare veri affari.

Porta Portese nasce nel secondo dopoguerra per commercializzare prodotti rurali, da collezione e di seconda mano e come luogo di incontro delle tradizioni popolari.

Tra le sue bancarelle ci sono tutti i tipi di articoli, dall’antiquariato e cimeli con centinaia di anni ai rottami metallici: collezioni di dischi in vinile, abbigliamento e calzature, passando per le pietre per fare gioielli, stoviglie, libri, biciclette usate e tutto ciò che viene in mente . Tutto è possibile qui.

L’atmosfera vivace è allietata da musica e concerti dal vivo. I banchi alimentari permettono di provare piatti tipici della zona come panini alla porchetta o gelati.

Se vai presto, fai colazione nei bar della zona, con i romani.

Come arrivare a Porta Portese

Plano Porta Portese Roma

Consigliamo due percorsi: che si parte da Porta Portese, la più nuova porta della città e che dà il nome al mercato. Oppure dalla fermata del tram Ippolito Nievo. Personalmente mi piace di più questa seconda opzione, ma dipende da ognuna.

La zona di Piazza Ippolito Nievo è quella degli antiquari, mentre quella di Porta Portese è più moderna, un mercatino come un altro. Voglio qualificarlo perché ho letto recensioni di persone che commentano che non ne vale la pena ed è una perdita di tempo.

Il mercato piè grande d’Italia

Puerta Porta Portese

Il mercato più grande d’Italia fatica a mantenere il fascino artigianale che lo caratterizza da più di sessant’anni a fronte di frequenti nuovi banchi di oggetti commerciali di bassa qualità.

Per questo preferisco visitarlo da questa zona, in modo che l’esperienza sia indimenticabile e prettamente romana.

Un solo avvertimento: prenditi cura dei tuoi averi !!!!!

Torna su